Come comunicare con il cavallo

Come-comunicare-con-il-cavallo

Come comunicare con il cavallo

Prima di scoprie come comunicare con il cavallo tracciamo un breve profilo per ricordarci delle sue caratteristiche.

Il cavallo è un animale sociale che, allo stato brado, vive in branchi composti da gruppi di un maschio e tre o quattro giumente (le femmine del cavallo) con i loro puledrini ed ogni branco è guidato da uno stallone che segna il suo territorio con gli escrementi

Vivendo con l’uomo il cavallo cerca un compagno di giochi (molti cavalli hanno una capretta nel loro box) perché ha sempre bisogno del contatto.

Adesso che sappiamo questo è molto importante conoscere il linguaggio del cavallo e capire cosa ci vuole dire e come faremo noi a parlare con lui.

Come comunicare con il cavallo. L’occhio

L’occhio è la parte che, prima di ogni altra, riceve i segnali, per cui dovremo iniziare a comunicare con il cavallo tramite i suoi occhi.

come-comunicare-con-il-cavallo

Come comunicare con il cavallo. Le orecchie

Per noi, invece, sono le orecchie a farci capire le sue reazioni.

Il cavallo è attento quando ha le orecchie rivolte verso la fonte d’interesse (se siamo in sella non è raro che un orecchio sia rivolto in avanti ed uno verso di noi) e la sua capacità uditiva, molto sviluppata, ci potrà anche avvisare per tempo di un pericolo, di un imprevisto, di una stranezza.

Per questo i cavalli vengono impiegati, con successo, anche nella ricerca delle persone scomparse.

Il cavallo ci minaccia o è impaurito quando ha le orecchie appiattite all’indietro (un cavallo molto arrabbiato, se lo guardiamo di profilo, sembra non avere orecchie).

come-comunicare-con-il-cavallo

Per chi ama i cavalli abbiamo creato la nostra Collezione Sportswear.
Il marchio Club Cavallo Italia farà sapere a tutti che fate parte di un mondo speciale, il mondo straordinario di chi ama i cavalli.
Utilizzate il pulsante qui sotto e scegliete il capo che vi piace di più.
Grazie.

QUI SOTTO ALCUNI CAPI PER CHI AMA I CAVALLI MA PER VEDERLI TUTTI FATE CLICK QUI. GRAZIE
La storia del cavallo

Per rispettare l’ambiente, ogni capo della collezione Club Cavallo Italia viene realizzato solo nel momento in cui riceviamo l’ordine.
Per questo motivo impieghiamo un po’ più tempo per consegnarlo e offriamo le spese di spedizione.
Grazie per la pazienza e grazie anche a nome dell’ambiente.
Grazie ancora per aver visitato la nostra collezione e ora continuiamo con i consigli su come comunicare con il cavallo.

Come comunicare con il cavallo. Le labbra

Anche le labbra del cavallo ci trasmettono informazioni: quando la bocca è serrata il cavallo è teso mentre se le labbra sono a penzoloni è molto rilassato e tranquillo e quando sbuffa dalle narici sta scaricando la tensione accumulata.

ISCRIVETEVI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER CHI AMA I CAVALLI. GRAZIE.

Per avvicinarci dobbiamo tenere a mente che il cavallo è una preda, per cui il suo comportamento è condizionato, in modo istintivo, dalla sua natura: il cavallo teme tutto ciò che non conosce o che potrebbe essere un pericolo e quando questo capita il cavallo fugge, l’unica sua difesa.

La sua sensibilità è molto sviluppata e cattura ogni emozione che gli trasmettiamo.

Una buona regola è quella di farci annusare.

come-comunicare-con-il-cavallo

Basta pochissimo a far paura ad un cavallo: anche un semplice movimento brusco può spaventarlo.

Per avvicinarsi qui di fianco alcune regole basilari.

  • Farci sentire con la voce, per non coglierlo di sorpresa
  • Avvicinarsi di fianco, in modo che ci possa vedere bene (ed evitare possibili calci)
  • Accarezzarlo perché, avendo buona memoria, se ne ricorderà e ci darà la sua fiducia
VI RICORDIAMO LA NOSTRA COLLEZIONE SPORTSWEAR PER CHI AMA I CAVALLI. FATE CLICK QUI. GRAZIE.

Come comunicare con il cavallo. Ora vediamo come comunica il cavallo

Il cavallo usa un’ampia gamma di segnali per comunicare con i suoi simili attraverso una serie di canali.

Segnali Acustici. 

Il nitrito è il tipico segnale acustico che segnala la presenza di un cavallo.

In pratica con il nitrito il cavallo fa sapere della sua presenza perché questo segnale copre distanze lunghe, identifica chi lo emette e rende noto dove è possibile trovarlo.

Segnali Chimici. 

Il cavallo possiede una vasta gamma di segnali chimici attraverso i quali comunica con i suoi simili, normali mezzi come le secrezioni cutanee, l’urina e le feci.

Per questo non dovremo lavare e profumare eccessivamente il nostro cavallo, per evitare di rimuovere il suo odore naturale, che è come eliminare parte della sua identità

come-comunicare-con-il-cavallo

Segnali Visivi. 

La posizione della coda, delle orecchie, del collo e della testa sono solo alcuni dei segnali di comunicazione visivi che utilizzano i cavalli, segnali facilmente comprensibili anche da noi.

Segnali Tattili. 

Anche con il tatto i cavalli comunicano tra loro.

Per esempio lo stallone dominante ricorda il suo ruolo di leadership appoggiando il collo su quello degli altri componenti del branco mentre la pulizia reciproca è piuttosto diffusa ed ha un’importante valenza sociale confermando amicizie.

Adesso vi invitiamo…

…vi invitiamo a conoscere La Giornata Nazionale del Cavallo, il più importante dei nostri eventi, in collaborazione con l’Associazione No-Profit Passione Cavallo, dal 2022 per tutti gli anni successivi.
Per conoscere l’evento usate il pulsante qui sotto e grazie della visita.

SCOPRITE QUI LA GIORNATA NAZIONALE DEL CAVALLO. GRAZIE
La Giornata Nazionale del Cavallo di Club Cavallo Italia

Grazie ancora e ora…

… e ora se amate i cavalli come li amiamo noi, vi ricordamo la nostra newsletter per sapere prima degli altri le novità del mondo di Club Cavallo Italia.

E se volete scriverci: info@clubcavalloitalia.it.
Noi rispondiamo sempre, a tutti.

Ancora un attimo: se amate i film sui cavallI date un’occhiata ai 30 film sui cavalli che abbiamo trovato per voi.

sirlad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *