I Musei del Palio di Siena

I Musei del Palio di Siena

Club Cavallo Italia vi invita a visitare i Musei del Palio di Siena

Musei che arricchiscono la Giornata Nazionale del Cavallo

I Musei del Palio di Siena, uno degli eventi più famosi e più amati, vi aspettano ma prima di iniziare a leggere un consiglio: iscrivetevi qui alla nostra newsletter settimanale e saprete prima di tutti cosa succede nel nostro mondo, il mondo di chi ama i cavalli. Grazie.

I-musei-del-palio-di-siena

Con la preziosa collaborazione di MuseoItalia, che ha raccolto in un’unica pagina i Musei del Palio di Siena e che ringraziamo, siamo felici di offrirvi una magnifica visita.
Usate il bottone qui sotto e scegliete il o i musei che intendete visitare.
Buona visita.

I MUSEI DEL PALIO DI SIENA

Dopo i Musei del Palio di Siena ci pare corretta una breve presentazione del Palio di Siena

Il Palio di Siena si corre in Piazza del Campo, la piazza centrale con la caratteristica forma a ventaglio, dove si trova la sede del Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia, una bellissima e sottile torre del XIV secolo da cui si gode una vista meravigliosa sui diciassette quartieri storici della città.

Il Palio di Siena, che si corre il 2 luglio e il 16 agosto di ogni anno, è una gara tra cavalli montati senza sella tra i diversi quartieri (ogni quartiere ha il suo cavallo) che monopolizza l’attenzione sulla città per diversi giorni.

Questo perché il palio di Siena non è solo un evento storico o la rivisitazione di un’antica giostra medievale, ma è l’espressione dell’antica e profondamente radicata tradizione senese.

Il palio di Siena non è un evento che può essere realizzato in pochi giorni ma è il risultato di un’organizzazione accurata e maniacale da parte dei quartieri della città, che conducono un’intensa vita sociale e associativa durante tutto l’anno

I-musei-del-palio-di-siena

I Musei del Palio di Siena – I diciassette quartieri

A Siena ci sono diciassette quartieri (Aquila, Bruco, Chiocciola, Civetta, Drago, Giraffa, Istrice, Leocorno, Lupa, Nicchio, Oca, Onda, Pantera, Selva, Tartuca, Torre e Valdimontone) ma solo dieci di questi possono partecipare al Palio e vediamo perché.

Ad ogni gara correranno i sette quartieri che non hanno partecipato alla gara dell’anno precedente e saranno estratti a sorte tre dei dieci quartieri che avevano già corso un anno prima in modo che i quartieri che possono prendere parte all’evento siano sempre dieci.

Le estrazioni avvengono circa un mese prima del premio e il sorteggio per il Palio di agosto di solito si svolge la domenica successiva al Palio di luglio.

I-Musei-del-palio-di-siena

Il Palio di Siena e il benessere dei cavalli

Vi è una forte controversia da parte delle associazioni per il benessere degli animali che considerano la competizione estremamente rischiosa per la vita dei cavalli e, anche a causa della pressione pubblica, negli ultimi anni il Comune ha moltiplicato gli sforzi per garantire un alto livello di sicurezza e veterinaria supporto.

I-Musei-del-palio-di-siena

La cerimonia di premiazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *